News

16 novembre 2016

Storia di un binomio vincente

Lo scorso 16 novembre l’architetto Benedetto Camerana è stato protagonista dell’incontro inserito nel ciclo “D’architettura – esempi di qualità”, organizzato dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo. Un appuntamento di cui CWS è stato il main sponsor.

L’omaggio all’architetto torinese, che insieme a noi ha firmato il JMuseum e progettato il museo storico dell’Alfa Romeo ad Arese, si è aperto con un’introduzione biografica che ha ripercorso la sua carriera dagli albori sino a oggi. La parola è poi passata allo stesso Camerana che in un lungo intervento ha raccontato la sua concezione di museo come di uno spazio che svela la storia di un mito, di un simbolo come appunto possono essere due brand come Juventus e Alfa.

L’archistar ha poi insistito molto sul concetto di emozionalità e di come le nuove tecnologie multimediali siano un supporto fondamentale nel coinvolgere il visitatore in un’immersione totale nella leggenda che tocca le corde più profonde dell’anima. E’ stato proprio in questo frangente che Camerana ci ha citato più volte come partner importante e indispensabile per dare vita alle sue idee progettuali.

Il dibattito, moderato dalla giornalista de Il Sole 24 Ore Maria Chiara Voci, ha coinvolto poi il nostro CEO Luca Passini che ha tracciato un bilancio dell’esperienza e portato la testimonianza del delicato lavoro, delle difficoltà incontrate e dell’importanza di collaborare con un architetto come Benedetto Camerana.

Ancora una volta si denota una conferma prestigiosa del nostro processo di crescita, grazie al riconoscimento come partner affidabile per progetti unici ed innovativi.

Condividi l'articolo sui social

Seguici anche su