CASE STUDY

Un museo per la rinascita di un mito

La macchina del tempo

L'ALLESTIMENTO MULTIMEDIALE DEL MUSEO STORICO ALFA ROMEO

Abbiamo realizzato, per Alfa Romeo, l’allestimento multimediale per il restyling dell’intero museo storico di Arese. La realizzazione di un percorso di visita che accomuna l’avanguardia tecnologica della casa automobilistica e l’innovazione digitale apportata da CWS.

Il Cliente

Alfa Romeo: un'anima a quattro ruote

Alfa Romeo è un’azienda automobilistica italiana nota per la produzione di autovetture di carattere sportivo fondata il 24 giugno 1910 a Milano come ALFA (“Anonima Lombarda Fabbrica Automobili”). Durante la sua storia ha realizzato molte vetture da strada e concept car che hanno segnato la storia del design dell'industria automobilistica italiana. 

Lo scenario

Informazioni, vetture e didascalie che rischiavano di andare perdute

L’idea della creazione di un Museo Alfa Romeo si attribuisce a Orazio Satta Puliga negli anni seguenti alla Seconda guerra mondiale; l’inaugurazione avverrà nel 1976 dopo che Luigi Fusi si occupò di raccogliere il materiale, restaurare le vetture e scrivere le didascalie. Nel 2009 avviene, invece, la chiusura del museo. 

Lo scenario

Informazioni, vetture e didascalie che rischiavano di andare perdute

L’idea della creazione di un Museo Alfa Romeo si attribuisce a Orazio Satta Puliga negli anni seguenti alla Seconda guerra mondiale; l’inaugurazione avverrà nel 1976 dopo che Luigi Fusi si occupò di raccogliere il materiale, restaurare le vetture e scrivere le didascalie. Nel 2009 avviene, invece, la chiusura del museo. 

Le esigenze

Riqualificare un'area per far rinascere un mito

Alfa Romeo decide di riqualificare l’intero complesso di Arese per rilanciare la storicità e l’autenticità del brand.

Il Museo è stato sviluppato su due concetti fondamentali: il racconto e la rinascita di un mito. Gli elementi emozionali generati da immagini storiche, presenza fisica dei modelli simbolo del marchio e tecnologia hanno riportato la casa automobilistica agli antichi splendori. 

Il progetto riguardante l’allestimento degli spazi interni del Museo è stato completato in appena 4 mesi dall’ingresso in cantiere per rispettare la data d’inaugurazione fissata il 24 giugno 2015.

Le esigenze

Riqualificare un'area per far rinascere un mito

Alfa Romeo decide di riqualificare l’intero complesso di Arese per rilanciare la storicità e l’autenticità del brand.

Il Museo è stato sviluppato su due concetti fondamentali: il racconto e la rinascita di un mito. Gli elementi emozionali generati da immagini storiche, presenza fisica dei modelli simbolo del marchio e tecnologia hanno riportato la casa automobilistica agli antichi splendori. 

Il progetto riguardante l’allestimento degli spazi interni del Museo è stato completato in appena 4 mesi dall’ingresso in cantiere per rispettare la data d’inaugurazione fissata il 24 giugno 2015.

La soluzione

Quando la multimedialità si integra con la storia

Il Museo “La macchina del tempo” si articola su tre piani museali. 

Il primo, Timeline, grazie alla tecnologia touchless offre proiezioni con contenuti da “sfogliare” attraverso il semplice sfioramento dell’immagine. 

Al secondo, denominato Bellezza, una videoproiezione a tutto schermo riproduce spezzoni di film famosi legati al tema dell’automobile. 

Al piano Velocità troviamo Nasce la leggenda. Un ambiente elissoidale curvilineo che, grazie all’installazione di 13 videoproiettori con impianto audio e workstation video su una parete di 35 metri, avvolge lo spettatore con una visione a 360° di contributi sulle competizioni sportive. Le grandi imprese vengono rievocate nel Tempio delle vittorie. Una sala dal perimetro curvo e delimitato da un unico schermo a led flessibile, largo 34 metri, permette la multiproiezione di suoni, luci e filmati. Il viaggio si conclude con le Bolle emozionali, esperienze immersive per vivere l’avventura emozionante di un giro in pista su un’auto da corsa. 

Tutte le installazioni sono collegate in rete la gestione da remoto. L’invio dei contenuti a ogni singola macchina viene garantito da circa 200 player Livion. L’attività di manutenzione è automatizzata grazie al software tailored by CWS.

La soluzione

Quando la multimedialità si integra con la storia

Il Museo “La macchina del tempo” si articola su tre piani museali. 

Il primo, Timeline, grazie alla tecnologia touchless offre proiezioni con contenuti da “sfogliare” attraverso il semplice sfioramento dell’immagine. 

Al secondo, denominato Bellezza, una videoproiezione a tutto schermo riproduce spezzoni di film famosi legati al tema dell’automobile. 

Al piano Velocità troviamo Nasce la leggenda. Un ambiente elissoidale curvilineo che, grazie all’installazione di 13 videoproiettori con impianto audio e workstation video su una parete di 35 metri, avvolge lo spettatore con una visione a 360° di contributi sulle competizioni sportive. Le grandi imprese vengono rievocate nel Tempio delle vittorie. Una sala dal perimetro curvo e delimitato da un unico schermo a led flessibile, largo 34 metri, permette la multiproiezione di suoni, luci e filmati. Il viaggio si conclude con le Bolle emozionali, esperienze immersive per vivere l’avventura emozionante di un giro in pista su un’auto da corsa. 

Tutte le installazioni sono collegate in rete la gestione da remoto. L’invio dei contenuti a ogni singola macchina viene garantito da circa 200 player Livion. L’attività di manutenzione è automatizzata grazie al software tailored by CWS.

IL VALORE CWS

CUSTODIRE LA LEGGENDA

L’intero allestimento è studiato per esaltare i dettagli e lo stile delle automobili che hanno segnato la storia utilizzando soluzioni tecnologiche innovative - come i pannelli informativi, postazioni con schermi da 26 pollici touchless attivati tramite radar e sensori di movimento - per offrire ai visitatori informazioni senza distogliere l’attenzione dal percorso di visita. Il compito affidato alla multimedialità è di rappresentare un patrimonio di persone e avvenimenti che hanno contribuito a scrivere la storia di Alfa Romeo e di cui, altrimenti, i visitatori più giovani non avrebbero memoria.

IL VALORE CWS

CUSTODIRE LA LEGGENDA

L’intero allestimento è studiato per esaltare i dettagli e lo stile delle automobili che hanno segnato la storia utilizzando soluzioni tecnologiche innovative - come i pannelli informativi, postazioni con schermi da 26 pollici touchless attivati tramite radar e sensori di movimento - per offrire ai visitatori informazioni senza distogliere l’attenzione dal percorso di visita. Il compito affidato alla multimedialità è di rappresentare un patrimonio di persone e avvenimenti che hanno contribuito a scrivere la storia di Alfa Romeo e di cui, altrimenti, i visitatori più giovani non avrebbero memoria.

CONTATTACI

Vuoi scoprire CWS?

Hai bisogno di maggiori informazioni sulla nostra azienda, sulle soluzioni proposte o sei semplicemente curioso di scoprire qualcosa in più di quello che facciamo? Scrivici! Saremo lieti di rispondere alle tue domande.

LA NOSTRA NEWSLETTER PER TE

Iscriviti per rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità