News

08 Marzo 2017

Protagonisti al Design Innovation Talk

La realtà aumentata, la user experience e l’evoluzione tecnologica negli allestimenti museali sono stati gli argomenti centrali del Design Innovation Talk, il ciclo di incontri organizzato dall’Experience Design Lab di Intesa Sanpaolo, lo spazio che studia le realtà innovative all’interno del grattacielo del Gruppo bancario.

I protagonisti dell’appuntamento dell’8 marzo sono stati Luca Passini, CEO di CWS Digital Solutions e l’architetto Benedetto Camerana, “padre” del J Museum e del museo storico Alfa Romeo di Arese.

Come già accaduto in occasione dell’incontro ospitato dalla Fondazione Sandretto a novembre, Camerana e Passini hanno offerto un ampio excursus sugli allestimenti multimediali e sul nuovo modo di intendere i musei.

L’architetto ha parlato in particolare di come oggi sia molto spesso necessario inserire il vecchio museo in quello nuovo, operando una selezione attenta dei pezzi da esporre inserendoli in una narrazione. Per fare questo serve un cospicuo ricorso alle soluzioni digitali che giocano un ruolo fondamentale nel dare vita alle idee progettuali.

Passini ha posto invece l’attenzione alla user experience, attorno alla quale ruoteranno molte delle evoluzioni tecnologiche che si affacceranno sul mercato nel futuro. Il visitatore di un museo non si accontenta più di ammirare una collezione, ma vuole anche interagirci e “dialogarci”. <La tecnologia diventa un fattore abilitante reale e consente di semplificare l’esperienza dell’utente – ha dichiarato Passini oggi stiamo già progettando le tecnologie per disegnare il futuro dei prossimi 5 anni>. In questo contesto gli occhiali per la realtà aumentata Moverio, progettati da Epson e testati da CWS all’ISE di Amsterdam, possono aprire la strada a nuove soluzioni, consentendo ad esempio di accedere a contenuti non esposti o conservati negli archivi e migliorando così l’esperienza di visita.

Condividi l'articolo sui social

Seguici anche su