News

01 luglio 2016

Un altro successo in CAMERA

E’ stata inaugurata lo scorso 11 Maggio presso CAMERA Torino la mostra “Panorama”, prima ricognizione sulla carriera del fotografo e filmmaker Francesco Jodice. Così come era successo per la mostra inaugurale dedicata a Boris Mikhailov e per quella intitolata “Sulla scena del crimine” anche per questa occasione gli allestimenti multimediali sono stati curati da noi essendo consulenti e partner tecnici di CAMERA, il Centro Italiano per la Fotografia nato a Torino sul finire del 2015 come spazio espositivo e di approfondimento sul tema e sulla storia della fotografia.

Il progetto che abbiamo realizzato è articolato sulla base delle sezioni della mostra. Per lo spazio “Secret Traces”, che racconta un progetto fotografico firmato da Jodice tra il 1997 e il 2007, sono stati installati quattro videoproiettori Panasonic a ottica corta e altrettante casse audio.

Il secondo spazio della mostra, “Citytellers” – un insieme di film su alcuni emblematici contesti geopolitici globali realizzati dall’artista – ha richiesto l’impiego di un videoproiettore Panasonic, di quattro casse, un subwoofer e un amplificatore. Gli stessi dispositivi sono stati impiegati per “Multiplicity”, un allestimento nel quale Jodice ha voluto dare testimonianza dell’affondamento di una nave nel Mediterraneo effettuando delle videoriprese subacquee del relitto e dei corpi dei passeggeri.

Nel corridoio infine abbiamo installato un videoproiettore, tre cuffie professionali e un monitor da 22 pollici attraverso il quale è possibile visionare un contenuto che proietta lo spettatore nello scenario di un cult poliziesco. A presiedere alle funzioni di questi dispositivi è il Player Authorcube, tecnologia firmata CWS che sovrintende alle funzioni di proiezione e sincronizzazione dei segnali audio e video.

Firmiamo così un’altra mostra per CAMERA consolidando la collaborazione nata lo scorso anno e confermando ancora una volta le nostre competenze di eccellenza nel campo degli allestimenti multimediali.

Condividi l'articolo sui social

Seguici anche su